Presentazione del sito


Innanzitutto, un doveroso ringraziamento alla Commissione Europea, cui si deve la nascita di questo Sito. Un impegno, certamente ambizioso, muove, oggi, i suoi primi passi, in concomitanza con l’inaugurazione del terzo anno di attività della Cattedra Jean Monnet “Servizi pubblici, diritti fondamentali e costituzionalismo europeo”, la cui responsabilità ho assunto, dopo essere stato titolare del Modulo Jean Monnet sulle problematiche di Diritto costituzionale europeo, anch’esso istituito presso l’Università degli studi di Catania (Dipartimento di Giurisprudenza).

L’obiettivo che il Sito intende promuovere – avvalendosi del contributo di tutti coloro che dall’Accademia e dalla Società civile vorranno offrire apporti scientifici, di riflessione e dibattito costruttivo – è l’analisi dei modelli d’intervento delle istituzioni dei Paesi membri in relazione ai compiti derivanti dall’appartenenza all’Unione Europea nel campo dell’erogazione dei servizi pubblici, tenendo presenti le basi costituzionali (nazionali ed europee) sulle quali si fondano e possono sempre più svilupparsi le garanzie dei diritti fondamentali dei cittadini-utenti. Il Sito si propone, pertanto, di dare stimolo ed evidenza – anche con la pubblicazione di scritti scientifici, di documenti amministrativi e di materiale normativo e giurisprudenziale – all’attuazione delle politiche europee nel campo dei servizi pubblici, tenendo conto degli apporti provenienti dalle competenti Istituzioni europee, dalla Corte del Lussemburgo, non meno che dai diversi ordinamenti nazionali ai diversi livelli (anche di rilievo territoriale locale).

“Servizipubblicicomparati” intende, dunque, costruire un “luogo d’incontro” per studiosi ed esponenti della Società civile, appartenenti a esperienze e culture giuridiche diverse, attraverso l’organizzazione d’incontri e la promozione d’iniziative che possano dare corpo ad una “piattaforma integrata” per lo scambio di conoscenze e di modelli d’intervento operativo, aprendosi all’apporto dei giovani impegnati nel loro percorso di formazione, ma anche di esperti del settore e di amministratori pubblici e privati, ma senza trascurare le esperienze che stanno maturando nei Paesi membri che hanno di recente adottato sistemi economici liberali e forme di stato di diritto, nonché degli ordinamenti esterni con i quali l’Unione Europea è destinata a confrontarsi.

10 Febbraio 2016

Emilio Castorina

emiliocastorina

Cattedra Jean Monnet - Eventi

jeanmonnet


Jean Omer Marie Gabriel Monnet (Cognac, 9 novembre 1888 – Bazoches-sur-Guyonne, 16 marzo 1979) è stato un politico francese, tra i padri fondatori dell’Europa.

Nacque da una famiglia di produttori di cognac. A sedici anni lascia la scuola per recarsi a Londra ad imparare l’inglese. Nel 1906 il padre lo invia all’estero per conto della propria ditta di vini.

Carriera politica

Nel corso della prima guerra mondiale, Monnet, riformato per motivi di salute, propose al presidente del consiglio francese dell’epoca René Viviani un piano di coordinamento delle risorse degli alleati. Nel 1919 viene nominato segretario generale aggiunto della Società delle Nazioni. Nel 1923 tornò ad occuparsi dell’azienda di famiglia. Negli anni successivi si occupa di finanza internazionale.

Nel 1940 Monnet viene inviato negli Stati Uniti come rappresentante del governo inglese per negoziare una commessa militare. Dal suo arrivo divenne un ascoltato consigliere del presidente Roosevelt. Secondo le sue parole, l’America doveva diventare l’arsenale delle democrazie. Per mesi persegue tenacemente questo obiettivo, che sfociò poi nella realizzazione del Victory Program deciso da Roosevelt nel 1941.

Il 5 agosto 1943 ad Algeri divenne membro del Comitato Nazionale di Liberazione e si espresse con queste parole:

« Non ci sarà mai pace in Europa se gli stati si ricostituiranno su una base di sovranità nazionale… [ciò] presuppone che gli stati d’Europa formino una federazione o una entità europea che ne faccia una comune unità economica. »

Dopo la liberazione venne incaricato dal generale Charles de Gaulle di elaborare e realizzare un piano di modernizzazione e rilancio per l’economia francese.

Padre dell’Europa

Nel 1950, al risorgere di nuove tensioni internazionali, Monnet decise fosse venuto il momento di tentare un passo irreversibile verso l’unione dei paesi europei. Prepara, con alcuni collaboratori, il testo di quella che sarà la Dichiarazione Schuman.

Nel 1952 Jean Monnet diventò il primo presidente dell’Alta Autorità della Comunità europea del carbone e dell’acciaio. La sua intuizione più grande fu senz’altro l’utilizzo delle risorse carbo-siderurgiche, fino a quel momento oggetto di aspre contese tra Francia e Germania, per la prima volta come strumento di cooperazione.

Il Consiglio delle Comunità europee gli assegna nel 1976 il titolo Cittadino d’onore dell’Europa.

Il presidente francese François Mitterrand fece trasferire nel 1988 le sue ceneri al Pantheon di Parigi.

A Jean Monnet sono intitolati la Libera Università Mediterranea sita nel comune di Casamassima (BA) e il Dipartimento di Scienze Politiche della Seconda Università degli Studi Napoli sito in Caserta (NA).

Onorificenze

  • Membro Onorario dell’Ordine dei Compagni d’Onore (Regno Unito) — 22 gennaio 1972
  • Medaglia presidenziale della libertà con lode (Stati Uniti) — 6 dicembre 1963

Ultimi inserimenti
I più letti

Programma Corso Jean Monnet A.A. 2015/2016

Posted on: 27 settembre 2016

Esercitazioni del Team di ricerca (Aula informatica del Dipartimento – Villa Cerami) 21-22-23 marzo, ore 10,30/13,30 11-12-13 aprile, ore 10,30/13,30 9-10-11 maggio, ore 10,30/13,30 6-7-8 giugno, ore 10,30/13,30 4-5-6 luglio,...

Continue Reading →

Servizi bancari e politiche dell’Unione europea

Posted on: 19 aprile 2016

Convegno Cattedra Jean Monnet Servizi bancari e politiche dell’Unione europea 22 aprile

Continue Reading →

Liberté Egalité Internet

Posted on: 19 dicembre 2015

“Liberté Egalité Internet” (Editoriale scientifica, Napoli, 2015, 186, pp.) di Tommaso Edoardo Frosini, Ordinario dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.     1. – La teoria del diritto di libertà...

Continue Reading →

La Carta dei diritti fondamentali

Posted on: 19 dicembre 2015

La Carta dei diritti fondamentali elenca i diritti fondamentali che l’Unione e gli Stati membri devono rispettare nell’attuazione del diritto dell’UE. È uno strumento giuridicamente vincolante, adottato al fine di...

Continue Reading →

Intellectual Property Right Management

Posted on: 1 dicembre 2014

Il seminario – tenuto dall’ingegnere Davide Roncuzzi (Roncuzzi&Associati), e organizzato dalla Cattedra Jean Monnet “International Business for European Union” (IB4EU) – fornisce gli elementi essenziali per comprendere come e in...

Continue Reading →

Assicurazione Sanitaria USA

Posted on: 30 novembre 2015

Health insurance mandate survives again   A new challenge to the federal mandate requiring most Americans to obtain health insurance or pay a penalty stirred up a major constitutional debate in a...

Continue Reading →
big banner